Videocorso di Chirologia, Riflessologia e lettura della mano


life-line-Palmistry1

Videocorso di Chirologia, Riflessologia e lettura della mano

“Fai risplendere la Vita nelle Linee della mano”

Il video corso è adatto sia per chi non ha precedenti esperienze sia nella lettura della mano che nel massaggio della mano, così come per gli esperti del massaggio che non hanno conoscenze di Chirologia o per chi legge la mano ma che non ha esperienza nel massaggio della mano. IMG_6075 La mano ci parla attraverso le sue linee e il corso ci insegna come possiamo massaggiare le Linee della Testa, del Cuore, della Vita e del Destino. Il videocorso comprende la spiegazione del trattamento, le caratteristiche delle cinque linee e le dispense per una più agevole comprensione del trattamento. Un primo video tratta la mano nelle sue tre linee principali distinguendo la loro posizione in base alle energie archetipiche della Terra e del Cielo e dell’Uomo che derivano dal Taoismo. Segue poi la linea del Destino e la Rascetta detta anche linea della salute. Partecipando al corso avrai a disposizione quindi un video sul trattamento della mano e quattro video che spiegano dettagliatamente il percorso e le possibili differenze presenti nella linee della tua mano. Quindi potrai praticare il trattamento delle linee, capire il loro significato e la loro funzione, poter interpretare i cambiamenti e le sensazioni percepite durante il trattamento. In questo modo avrai la possibilità non solo di migliorare il tuo stato di benessere personale ma anche di comprendere a quale destino portano le variazioni delle linee che avvengono durante la nostra vita. Al termine del video corso potrai non solo leggere il significato delle linee ma anche praticare un’auto trattamento o un trattamento alle persone che hanno piacere di approfondire la conoscenza della lettura della mano e migliorare la loro salute. Pochissimi conoscono l’azione e la funzione vivificante del massaggio palmare sulle linee della #chirologia associate ai punti dei meridiani tradizionali cinesi. Nell’eseguire il trattamento della mano immaginiamo di aver a che fare con corsi d’acqua e che lo scopo del trattamento sia di liberarli dalle ostruzioni, dragandone il corso per far fluire l’acqua. Se troviamo degli impedimenti, cerchiamo delicatamente di spianare il percorso. Più lunghe sono le linee, più rappresentano potenziali caratteristiche di forza e di vitalità. Cerchiano idealmente di spianarle, di allungarle, per favorire queste qualità. La stimolazione del palmo favorisce la linea e ne dispiega le sue qualità. Ne attiva il flusso di forza e vitalità espressa. Le linee sono percorsi di energia come i meridiani tradizionali cinesi e si formano quando nelle persone ci sono le competenze e le capacità atte ad esprimerle, oppure scompaiono quando le potenzialità non vengono espresse. Queste tecniche sono focalizzate in modo particolare sulla possibilità di riequilibrare le emozioni e aiutare le persone a risvegliare la capacità di trovare centratura ed equilibrio, caratteristiche sempre utili nella vita e in modo particolare in momenti complessi e di forti stimoli come quelli che stiamo vivendo. Gli umani sono animali sociali, dotati di spiccato istinto imitativo e sono in grado di “specchiarsi” nelle esperienze altrui, traendone piacere, dolore, rimpianto. Focalizziamoci sul riconoscere quei meccanismi che favoriscono i blocchi emotivi per sbloccarli attraverso tecniche specifiche di trattamento per il riequilibrio energetico. Il video-corso è composto di 5 video, dispense e un tutorial con l’insegnante. Costo del corso € 40,00€.
Per informazioni: videocorso Chirologia e Riflessologia mano. Whatsapp 3474846390 Https://Chirologia.blog Gianpiero Brusasco Chirologo, Professionista Shiatsu con abilità di Counseling
#chirologia #autoshiatsu #riflessologia
Guarda il video: https://youtu.be/jGsT1xrckes

Corsi individuali di Approfondimento e Potenziamento di Lettura della Mano


Vuoi approfondire le tue competenze di Lettura della mano?

Vuoi fare un corso Individuale di Chirologia?

Mettiamo a tua disposizione Tutor e Coach per incontri online, lezioni individuali e percorsi personalizzati per una carriera di successo.

Negli anni abbiamo sviluppato una competenza ed esperienza fondamentali di tutoring e coaching per la preparazione del Chirologo (libera professione).

Contattaci per conoscere la soluzione che abbiamo per te.

Il nostro programma ti seguirà passo dopo passo, con percorsi individuali e lezioni private in orario serale o diurno, per dare la possibilità anche a chi lavora, o sfrutta il proprio tempo giornaliero per altri impegni, di raggiungere l’obiettivo attraverso:

  • spiegazioni dei contenuti più complessi
  • pianificazione delle fasi di studio
  • supporto all’acquisizione di un metodo di studio
  • esercitazioni in diretta
  • simulazione di letture e individuazione del miglior metodo per ottenere il meglio nel minor tempo possibile
  • massimizzazione del processo di memorizzazione (partendo dai contenuti principali) e delle abilità espressive

I nostri corsi diurni e serali consentono di raggiungere la preparazione necessaria brevemente e senza inutili perdite di tempo.

Inoltre, a seconda delle specifiche esigenze di ciascun allievo, la nostra scuola valuta la possibilità di effettuare percorsi di studio individualizzati di potenziamento in alcune aree disciplinari, paralleli al percorso formativo standard del Chirologo (libera professione legge 4/2013).

Cosa si può apprendere/approfondire?

  • la mappa della mano
  • le linee principali
  • le linee secondarie
  • i Monti maggiori (del palmo)
  • i Monti minori (delle dita)
  • la forma della mano
  • lettura della mano destra e della mano sinistra
  • la sequenza di Lettura della mano

Ti offriamo un Percorso individuale di incontri di un’ora circa su piattaforma Zoom secondo le tue esigenze per raggiungere il tuo obiettivo:

  • Tutoring di Approfondimento per lo studio individuale
  • Coaching di Potenziamento per lo studio di gruppo

Info: Whatsapp 3474846390

Percorso di Potenziamento accreditato e attestato dal Centro Studi di Chirologia di TORINO, la città magica.

Chi è interessato al percorso standard di formazione per la ‘Professione del Chirologo’ può leggere la pagina di approfondimento: https://gbchirologia.wordpress.com/corsi-di-chirologia/formazione-in-chirologia/

La lettura della mano è predizione o conoscenza?


Un quesito interessante di una nostra lettrice ci porta al discorso sul significato della chirologia come metodo predittivo o come strumento di conoscenza.

Domanda

Sig. Brusasco mi scusi se la disturbo vorrei chiederle se sulla nostra mano è indicata la nostra morte.
Grazie

Risposta

La risposta al quesito è un po’ difficile perché in genere diventa quasi una predizione e non è bene farsi questa convinzione che sia possibile predire con certezza la lunghezza della vita.

Fatta questa premessa si può dire che la lunghezza della linea della Vita, confrontata con le altre line principali, da un’indicazione sulla forza vitale di cui disponiamo e in una certa misura della probabilità quindi di una vita sana o malaticcia.
 
L’altro aspetto che si può supporre è la lunghezza della vita ma questo è un argomento di discussione accademico. Persone con linee lunghe sono morte giovani e viceversa persone con linee corte sono vissute a lungo.
Quello che importa nell’analisi chirologica è la qualità della vita, non la quantità, che non è definibile in maniera  certa.
 
Le linee inoltre sono mutevoli e la loro qualità dipende dallo stile di vita che conduciamo.
Una linea della Vita lunga e forte può essere più facilmente distrutta da una vita eccessivamente intensa rispetto ad una linea debole che costringe chi la possiede ad una maggior misura, pena disturbi quotidiani.
 
La chirologia non è un mezzo per predire eventi immutabili ma uno strumento per conoscersi e prendere coscienza delle proprie caratteristiche, delle proprie forze e debolezze.
 
Personalmente noto che la mia linea della Vita rispecchia il mio stile di vita.
Talvolta migliora, talvolta peggiora.
Dato che la nostra vita vale per quello che si è vissuto, non è importante saper se si vivrà  a lungo o meno ma se si è vissuto bene oppure no.
Vivere nell’ansia di un’ipotetica morte prematura, equivale a non vivere il momento presente.
Se la nostra vita dovesse essere breve è di grande importanza saper compiere il proprio destino.
Altrimenti la nostra vita non avrebbe senso per noi e per chi ci sta vicino.
 
Quindi sapere la data della nostra morte è inutile se non si hanno gli strumenti per modificarne il  corso e gli strumenti per modificare le abitudini della nostra vita.
Meglio non chiedere se, come presumibilmente è per tutti,  si ha il timore di sapere!
 
Per dare un elemento tecnico di valutazione personale sulla probabile forza vitale, rimando ai post precedenti sulla datazione della linea della Vita.
 
Guarda il video: 

Il braccialetto, il significato delle linee del polso in Chirologia


Riprendiamo la lettura della mano di Rossana per capire il significato delle linee  del polso.

Rossana: ho tre linee al polso destro e quattro al sinistro.

La formazione di linee che corrono parallele tra loro alla base del palmo si chiamano rascette o braccialetto.

Possono essere in numero variabile da 1 a 4 ma di solito sono tre. Fanno parte delle linee cosiddette minori.

Tradizionalmente sono considerate come portatrici di salute, ricchezza e fortuna. Quindi più se ne hanno e meglio è!

La prima, quella più vicina la polso, è la più importante perché è collegata alla salute.

Anticamente la presenza di una linea indicava una vita breve perché si pensava che ogni linea desse circa 30 anni di vita. Ciò era forse vero un tempo in cui la vita media era circa di 45 anni ed ogni linea del polso rappresentava forse un’accentuazione della rugosità del braccio!

Attualmente il significato di queste linee è più collegato alla vitalità, intesa come forza vitale, che alla lunghezza di vita. Più linee, quindi più vitalità da spendere nel corso della vita.

La presenza di una seconda linea perciò fa pensare più ad un miglioramento della vita con riferimento alla ricchezza e la terza linea alla fortuna.

Infatti sempre secondo la tradizione divinatoria, una vita lunga un secolo addietro, richiedeva anche ricchezza, per mantenersi in età avanzata senza dover lavorare, ma anche fortuna ovvero la capacità di sfuggire a malattie e incidenti, così facili e frequenti in una società contadina o appena industrializzata, senza garanzie o prevenzione.

A differenza delle altre linee presenti sul palmo della mano, la presenza sul polso di una catena al posto di una linea netta non è considerata con il significato negativo di preoccupazioni o un’espressione di debolezza.

Anzi, al contrario, è segno positivo di una vita laboriosa che porta ricchezza in età avanzata.

Come dev’essere una buona rascetta?  Quanto più è netta, ovvero continua e visibile; completa, ovvero prosegue da un lato del polso all’altro; continua, quindi senza interruzioni o spezzettamenti,  tanto più rappresenta riserva di energia vitale disponibile.

inoltre la sua posizione al disotto del palmo ne fa una sorta di base su cui poggia l’intera struttura vitale rappresentata dalla mano con tutte le sue configurazione e diversificazioni.

Quindi più sono presenti linee parallele sotto il bordo del polso, più ci sono strutture vitali di base che sorreggono la mano intesa come espressione della persona, dando solidità e robustezza fisica e mentale nel corso della vita.

Una particolare considerazione  nasce da quanto detto sopra.

Se una costituzione geneticamente forte è segnalata già dalla prima linea, vediamo che influenza può avere una linea curva o spezzata.

La prima rascetta è curva o spezzata indica una costituzione indebolita che può influenzare l’apparato riproduttivo quale mezzo di trasmissione di energia vitale alla progenie. Se notate questa configurazione è probabile che l’apparato riproduttivo sia più sensibile alle malattie e alle infezioni e quindi che possa dare alle donne disturbi ginecologici e agli uomini problemi urinari.

Per informazioni sui corsi e sulla lettura palmare personalizzata chiedi informazioni con un messaggio WhatsApp al 3474846390.

Invia un commento se ti è piaciuto l’articolo!

Guarda il video: https://youtu.be/kuTrhTYTaGg

FB@lettura.mano

Chirologia, i segni sulle linee e sul palmo della mano


La linea della Vita ci dà indicazioni importanti sugli avvenimenti che la segnano.

Segni comuni presenti sulle linee ma talora anche presenti indipendentemente sul palmo sono:

i punti (4),

le decolorazioni,

i reticoli (2),

le isole (7),

o gli incroci (6).

Tutti segni che indicano avvenimenti che interagiscono creando interruzioni, deviazioni, distrazioni o rallentamenti nel nostro cammino.

Per alcuni autori questi segni sono conseguenza di una ridotta ‘salute’, intesa come un minor equilibrio psico-fisico che ci impedisce di affrontare con le giuste energie i normali eventi della vita.

Questo modo di interpretare i segni della mano non considera gli eventi riportati sul palmo come brutti o belli, piacevoli o non piacevoli ma solo come situazioni che siamo o non siamo preparati ad affrontare. 

Perciò non sono gli eventi che sono spiacevoli di per se. E’ lo stato d’animo in cui li affrontiamo che definisce il loro effetto su di noi. E’ fondamentale perciò il modo in cui affrontiamo l’evento. insomma abbiamo un Destino ma dipende da noi come lo affrontiamo.

Il presupposto di questo modo di vedere la vita è che siamo noi i responsabili della nostra ‘salute’.

Perciò attraverso le opportune precauzioni a adattamenti siamo in grado di superare e di ridurre eventuali ostacoli.

Un esempio: un segno di decolorazione sulla linea della Vita indica una probabile malattia conseguenza di un’alimentazione non corretta o di un ambiente di vita insalubre; se si persiste nelle stesse condizioni la malattia farà il suo corso, mentre se si prendono gli opportuni provvedimenti, ponendo maggior attenzione allo stile di vita, si perseguiranno due scopi: 1) si farà prevenzione riducendo le probabilità di ammalarsi, 2) si ridurranno le eventuali conseguenze della malattia su un organismo debilitato, qualora ci si ammalasse, velocizzando il recupero.

Per altri autori invece l’evento segnato nelle nostre linee è un carico karmico, cioè un’esperienza (bella o brutta) che siamo destinati a vivere per poter acquisire consapevolezza di un dato lato del nostro carattere.

Attraverso l’esperienza potremo così evolvere ad una maggior consapevolezza e quindi capire che la difficoltà nasce solo dalla nostra limitata visione del bene e del male.

Questo modo di vedere i fatti della vita considera il bene e il male come situazioni inscindibili e perciò entrambi necessari al vivere quotidiano. Inscindibili ma soprattutto relativi.

Un esempio è il film ‘Sliding doors’, ovvero porte girevoli, dove ad ogni uscita da una porta girevole (un artificio per indicare che anche una minima scelta come girare a destra o a sinistra attorno ad un ostacolo può cambiare il corso della vita) gli avvenimenti della vita della persona cambiano direzione in maniera incredibile.

L’insegnamento che la Chirologia porta con se è che l’essere umano deve saper gioire di entrambi (bene e male) in quanto ineliminabili.

Un esempio: a volte un incidente o una malattia ci permette di arrestarci fisicamente e mentalmente e riflettere su quale è la strada percorsa nella vita fino a quel momento. Se la riflessione è efficace, spesso si sceglie di cambiare atteggiamento verso la vita, ponendo più attenzione alle persone e agli affetti.

Datare gli avvenimenti per poter prendere provvedimenti è quindi l’aiuto che ci dà la lettura palmare per prepararci ad un possibile evento cambiando il nostro atteggiamento, se volessimo evitare l’esito della prova.

I metodi di datazione e alcuni riferimenti sull’importanza dei segni sono presentati negli altri articoli pubblicati.

Per informazioni sui corsi e sulla lettura palmare personalizzata invia un messaggio con Whatsapp al 3474846390.

La datazione della linea della vita secondo la Chirologia


Domanda: come si calcola nella lettura della mano il periodo di tempo in relazione  agli eventi della vita?

Gent.mo Dott Brusasco,

Lei mi ha cortesemente detto che la verticale che incontra la linea della Vita dal lato dell’indice corrisponde a c.a 20 anni.

Le sezioni che seguono sono sempre di 20 anni?

Sulla mano sinistra la linea della vita termina a c.a. 50 anni. Poco prima si origina una diramazione che arriva fino al polso.

Dal monte di Venere quasi alla fine nasce una linea che attraversa verso l’alto la linea della 

Vita. Non ho capito se l’età la devo calcolare dove termina la linea della Vita o da dove inizia la diramazione?

Grazie. 

Cristina Continua a leggere

Corso di Chirologia: Le linee e la lettura della mano


La lettura della mano ha il suo punto cruciale nel riconoscere la funzione delle linee palmari.

Il flusso vitale scorre nelle tre linee principali: la linea del cuore, la linea della testa e la linea della vita.

Queste tre linee soggiacono all’influsso che promana dal corpo, dalla mente e dallo spirito dell’individuo.

Nei corsi articolati in diverse serate affronteremo con esempi e osservazioni dirette il riconoscimento delle forme delle linee e dell’espressione cruciale di queste specifiche parti dell’essere umano.

Talenti, carattere, inclinazioni, impedimenti, prove, sono presenti nei segni e nello sviluppo che le linee, dipanandosi nel palmo, portano con sè.

I corsi sono indirizzati a tutti coloro che desiderano approfondire la conoscenza di se stessi e degli altri e che guardano con curiosità alla meravigliosa semplicità/complessità del rapporto corpo/mente/spirito.

L’argomento trattato essendo tipico della tradizione esoterica richiede una disposizione a mettersi in gioco e a sviluppare la capacità di osservazione e introspezione.

Gli incontri distribuiti nel corso dell’anno hanno cadenza mensile. 

Orario serate: dalle ore 20,30 alle 22,30. 
Incontri online comprensivi  di dispense e attestato di partecipazione.

I corsi sono parte del programma di formazione dedicato alla Lettura Palmare.

Info: whatsapp.347.4846390 – gbshiatsu@gmail.com

Vedi su YouTube: la lettura della linea della Vita

Corso di Chirologia Umanistica Esperienziale


palmaIl Corso di Chirologia Umanistica Esperienziale inizia con un primo approccio introduttivo ma globale sulle caratteristiche della mano e la sua lettura.

Conoscere la mano nelle sue caratteristiche forme ed espressioni, apprenderne il simbolismo e sopratutto fare un’esperienza diretta della lettura delle proprie potenzialità, è il primo momento in cui ci si avvicina all’affascinante mondo della chirologia.

I moduli successivi approfondiscono i singoli aspetti necessari per acquisire una maggior disinvoltura e specializzazione nel riconoscere i segni e nell’interpretazione di essi secondo i metodi più riconosciuti. Continua a leggere

La lettura della mano in Chirologia


Se l’analisi della mano nella sua globalità tratteggia la tonalità di fondo della personalità e dell’esistenza del soggetto, le linee ne costituiscono per così dire un complemento, quel dettaglio, quel tocco finale da cui nasce la previsione di situazioni, malattie, eventi. Ogni linea rappresenta un settore particolare della nostra vita e del nostro corpo: esistenza in generale, fortuna, professione, amore, matrimonio, figli, salute; e per quanto concerne i vari settori del corpo, testa, cuore, apparato digerente. Naturalmente seguirne il corso non è sufficiente: in chirologia sono più le eccezioni che la normalità. Si può giungere ad affermare, con tranquillità, che ogni individuo, ogni mano, ogni linea rappresenta in un certo senso un caso a sé, con un proprio tracciato, una propria individualità che si discosta nettamente dalla teoria. Solo prendendola singolarmente, studiandone attentamente il colore, il corso, la struttura, i segni modificatori, i tagli, gli incroci, si giunge quindi a percepirne l’individualità, che rende ogni vita, ogni temperamento diverso da tutti gli altri.

La linea della Vita, ossia quella linea semicircolare che, iniziando sotto il monte di Giove, si conclude, dopo aver racchiuso il monte di Venere con un grande arco, vicino al polso; è tradizionalmente posta in relazione con la durata della vita, il suo corso, le malattie, la robustezza fisica e la vitalità del soggetto.
Linea di Marte o sorella della linea della vita: quando, accanto alla linea della vita ne compare un’altra parallela ad essa, la personalità si rivela forte, perseverante, coraggiosa e resistente. La sorella della vitale ne ripara le eventuali mancanze, ma se entrambe le linee sono brutte o anomale, i mali saranno doppi.
Linea della testa: nasce nello stesso punto di origine della linea della vita e, traversando orizzontalmente il palmo, termina sul monte di Marte o sul monte della Luna; informa sull’intelletto del soggetto, la memoria, l’apprendimento, la professione, le malattie e i disturbi legati alla testa.
Linea del cuore: l’origine di questa linea è molto controversa. Alcuni autori, infatti, la fanno iniziare sotto il monte di Mercurio e terminare sotto quello di Giove, altri affermano esattamente il contrario. La linea del cuore fornisce informazioni sull’affettività del soggetto, la sua vita sentimentale, le affezioni cardiache.
La linea del destino sale dal polso verso il dito medio e rappresenta la capacità di bilanciare le qualità logiche ed intuitive; se esiste è un buon auspicio di equilibrio personale e di ‘successo’ facilitato.
La linea dell’intuizione sale dal polso verso il dito mignolo e rappresenta la nostra capacità di intuire più che capire le situazioni che ci si presentano nella vita.

Segni presenti sul palmo, sui monti e sulle linee.
I segni presenti sulla mano ne modificano le qualità incidendo sulla capacità di trasmettere o meno un aspetto del carattere.
L’isola o fagiolo su una linea indica un abbassamento dell’energia vitale, un periodo di malessere o di stagnazione della vita.
Il quadrato, al contrario, ripara gli eventuali difetti dando un rinforzo ed ha, di solito su una linea debole o dopo un’interruzione, segno positivo.
La treccia ha una valore di difficoltà più esteso nel tempo della semplice isola perché ne aumenta la portata e rappresenta un periodo do debolezza fisica e un periodo di confusione mentale.
La barra o le barre indicano un impedimento, la difficoltà di portare a compimento un progetto o anche la difficoltà a sviluppare una capacità presente ma non attiva.
Il reticolo rappresenta energeticamente una palude da cui si fa fatica ad uscire; presente su monti e linee rappresenta la difficoltà di esercitare una qualità che si trascina nel tempo ed è più intensa della barra.
La stella può essere un evento positivo o negativo perché rappresenta una grande concentrazione di energia che ‘esplode’ in un dato punto della vita, quindi colpo di fortuna o colpo apoplettico, dipende da dove si trova.
La croce ha segno di difficoltà e di impedimento sopratutto a fine linea dove rappresenta un evento sfortunato e quindi un possibile fallimento dei propri progetti..

Le dita
Il pollice è sinonimo di volontà. Più è robusto in relazione alla mano e alle altre dita, più esprime un carattere forte. Viceversa se è debole.
Se nel distanziare il pollice dalle altre dita si forma agevolmente un angolo di 90° la persona è flessibile e aperta alle proposte altrui. Se si apre oltre 90°, indica un carattere debole, facilmente influenzabile, mentre se inferiore di 90° indica rigidità mentale e difficoltà a capire i bisogni altrui.
L’indice è il dito dell’ego, del bisogno di espressione personale. Se è lungo come il medio indica una grande necessità di espressione personale, sino all’egoismo.
Il medio, il dito dell’equilibrio, rappresenta la nostra capacità di bilanciare conscio e inconscio. E’ di solito più lungo delle altre dita e dritto.
L’anulare, il dito dell’arte, della fortuna e della capacità di acquisire le cose del mondo senza sforzo. Di solito è lungo quanto l’indice, se più lungo prevale la predisposizione a farsi portare dagli eventi anziché guidarli.
Il mignolo, il dito della scienza, dell’intuito e del curatore, nonché del mercante. Dovrebbe essere lungo quanto il pollice. Se prevale il mignolo, l’intuito è più forte3 della volontà e viceversa. Se sono uguali il carattere è pacifico.

La mano “prevalente”
E’ sempre necessario osservare entrambe le mani e confrontare le linee presenti nella mano sinistra con quelle nella mano destra per definire quali siano le giuste corrispondenze tra linee e avvenimenti.
Questo vi servirà comunque a poco, se non avrete posto attenzione a quale mano è prevalente.
In generale per la scrittura questa è la mano destra, mentre i mancini tenderebbero ad utilizzare la mano sinistra se, come spesso avviene, non fossero stati indirizzati all’uso della destra.
Ciò che in realtà interessa è conoscere quale mano è prevalente anche per la gestualità ed ogni altra azione abituale.
È perciò opportuno incrociare le mani, intrecciando le dita: il pollice della mano prevalente rimane al di sopra dell’altro. Questo può essere un ulteriore dato da confrontare con il precedente per decidere quale è la mano prevalente. In caso di contrasto va tenuto conto quanto segue:
nella mano non prevalente le linee (e le loro terminazioni) rimangono pressoché immutate negli anni e mostrano le caratteristiche innate, mentre nella mano prevalente si discostano dal modello ancora presente nell’altra mano, esprimendo in tal modo le caratteristiche acquisite.

Forma delle mani
La mano quadrata indica spirito pratico, senso di responsabilità.
La mano a spatola, stretta alla base del palmo e larga alle dita, indica eccessivo nervosismo.
La mano conica o a spatola rovesciata, larga alla base del palmo e stretta alle dita, indica energia rivolta alle realtà materiali.
La mano rettangolare, dal palmo più lungo che largo, indica temperamento più rivolto all’investigazione intellettuale.

La mano stretta, cioè svasata inoltre rappresenta un carattere introverso mentre la mano larga, cioè tondeggiante, rappresenta un carattere estroverso.

per info Whatsapp 3474846390