LA MANO CHE PARLA ti introduce al mondo della Chirologia


Il corso di Chirologia in 11 moduli inizia con un primo approccio introduttivo ma globale sulle caratteristiche della mano e la sua lettura.
Conoscere la mano nelle sue caratteristiche forme ed espressioni, apprenderne il simbolismo e sopratutto fare un’esperienza diretta della lettura delle proprie potenzialità, è il primo momento in cui ci si avvicina all’affascinante mondo della chirologia.
I moduli successivi approfondiscono i singoli aspetti necessari per acquisire una maggior disinvoltura e specializzazione nel riconoscere i segni e nell’interpretazione di essi secondo i metodi più riconosciuti.

Quali sono gli argomenti che costituiscono l’affascinante percorso di conoscenza che è la Lettura Palmare?

Chi effettua la lettura della mano deve avere profonda conoscenza di svariati argomenti.

Innanzitutto la Storia della chirologia, la sua origine e diffusione.

Si inizia con lo studio della mappa della mano, dei segni, delle linee, della forma, e delle caratteristiche delle dita per dare un primo indirizzo alla lettura.

Di vitale importanza è il rapporto tra l’impronta palmare e il sistema nervoso che influenza le modificazioni delle linee nel corso della vita. A loro volta gli eventi della vita incidono sul rapporto tra la personalità e il carattere modificando in parte la forma ma sopratutto i segni del palmo.

Non solo il mondo esterno ci influenza ma anche noi stessi ed in primis l’uso della volontà agisce sul nostro ‘destino’ che non è immutabile ma si intreccia con gli avvenimenti della vita per costruire un sempre nuovo percorso intrecciato con le aspettative consce e inconsce.

I nostri talenti personali emergono nella lettura del palmo come potenzialità personali che possono essere realizzate in tutto, in parte o talvolta distorte dagli eventi con influssi che modificano l’energia fisica e mentale.

In ogni incontro gli esempi pratici e le dimostrazioni con i partecipanti rendono viva e vitale l’interpretazione della lettura della mano dando spunti di comprensione e facilitando l’apprendimento.

La lettura dei tratti personali è particolarmente importante durante lo studio della Chirologia. Se l’analisi della mano nella sua globalità tratteggia la tonalità di fondo della personalità e dell’esistenza del soggetto, le linee ne costituiscono per così dire un complemento, quel dettaglio, quel tocco finale da cui nasce la previsione di situazioni, malattie, eventi. Ogni linea rappresenta un settore particolare della nostra vita e del nostro corpo: esistenza in generale, fortuna, professione, amore, matrimonio, figli, salute; e per quanto concerne i vari settori del corpo, testa, cuore, apparato digerente. Naturalmente seguirne il corso non è sufficiente: in chirologia sono più le eccezioni che la normalità. Si può giungere ad affermare, con tranquillità, che ogni individuo, ogni mano, ogni linea rappresenta in un certo senso un caso a sé, con un proprio tracciato, una propria individualità che si discosta nettamente dalla teoria. Solo prendendola singolarmente, studiandone attentamente il colore, il corso, la struttura, i segni modificatori, i tagli, gli incroci, si giunge quindi a percepirne l’individualità, che rende ogni vita, ogni temperamento diverso da tutti gli altri.

I Monti della Mano rivestono un importante aspetto interpretativo. 

Nel “dialetto chiromantico” si definiscono ‘monti’ quei rilievi carnosi collocati sul palmo, alla base delle dita. Sette in tutto, perché il sette, nell’esoterico occidentale, è il più magico dei numeri: sette sono infatti i giorni della settimana, sette le note musicali, sette le virtù, sette i peccati, sette le arti. E sette anche i pianeti noti all’astrologia classica, almeno fino al 1781, anno in cui avvenne la scoperta dell’ottavo pianeta, Urano, seguito poi da Nettuno e da Plutone. Sono proprio questi pianeti, Mercurio, Venere, Marte, Giove, Saturno, ai quali si aggiungono i due luminari (che non sono veri pianeti), la Luna e il Sole (in chiromanzia Apollo), a denominare i monti della mano e a determinarne attributi e caratteristiche caratteriali molto importanti nel l’espressione personale, tali da essere una interpretazione a se stante con importanti influenze su amore, lavoro e salute.

Quanto incide la Volontà e quanto il Destino?

Per scoprirlo è sempre necessario osservare entrambe le mani e confrontare la mano sinistra con la mano destra per definire quali siano le giuste corrispondenze tra gli avvenimenti interiori ed esteriori.
Questo servirà comunque a poco, se non avrete posto attenzione a quale mano è prevalente.
In generale la mano prevalente è la mano destra, mentre i mancini tenderebbero ad utilizzare la mano sinistra se, come spesso avviene, non fossero stati indirizzati all’uso della destra.
Ciò che in realtà interessa è conoscere quale mano è prevalente per la gestualità ed ogni altra azione abituale.
È perciò opportuno incrociare le mani, intrecciando le dita: il pollice della mano prevalente rimane al di sopra dell’altro. Questo può essere un ulteriore dato da confrontare con il precedente per decidere quale è la mano prevalente.
Come vengono letti i nostri Talenti nella struttura Fisiognomica? È anche una questione di proporzioni armoniche.

Una mano ben proporzionata deve avere all’incirca la stessa lunghezza del viso. In questo caso denota equilibrio, armonia, maturità interiore, saggezza, onestà, discrezione.
In una mano armonica la misura del palmo deve risultare ben proporzionata rispetto a quella delle dita. La sua lunghezza ottimale si considera in genere pari a quella del medio e la larghezza un centimetro in meno. Il palmo proporzionato appartiene alle persone leali, robuste, positive; la sproporzione, invece, è sempre sintomo di qualche anomalia del carattere.

 

DOVE ci incontriamo per parlare di Chirologia?Su Zoom con il Centro Studi di Chirologia

Info e iscrizioni: WhatsApp 347.4846390 oppure

gbshiatsu@gmail.com

 

Gianpiero è un Chirologo, insegnante di Shiatsu ed erborista, che da molti anni si interessa di Chirologia studiando e utilizzando vari metodi di analisi e armonizzandoli secondo un metodo proprio.
Nei suoi corsi e conferenze propone una visione innovativa della disciplina adeguandola alle domande ed esigenze dei nostri giorni.
Tra le sue esperienze può annoverare la partecipazione alla trasmissione televisiva Effetto Sabato di RAI 1 dove ha presentato e dimostrato il suo metodo di analisi dell’impronta palmare con famosi personaggi dello spettacolo (la regista Lina Wertmuller, il comico Dario Vergassola e la conduttrice televisiva Lorella Landi).

I video introduttivi che sono visibili nel sito ‘Chirologia, a Torino la mano parla!’ nella pagina ‘video’ sono disponibili a tutti per una chiara e onnicomprensiva visione della Chirologia.

Commenti e richieste personali sono i benvenuti.

2 pensieri su “LA MANO CHE PARLA ti introduce al mondo della Chirologia

  1. Pingback: Corso di ASTROLOGIA e NUMEROLOGIA ORIENTALE a Torino da febbraio « ViVa I Ching, la Numerologia a Torino

  2. Pingback: Corso introduttivo di RIFLESSOLOGIA del piede e della mano a Torino da febbraio « ViVa Shiatsu, lo Shiatsu a Torino

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.